Ludovico Einaudi

Philippe Pozzo di Borgo & Yasmin Abdel Sellou, Intouchables

Postato il

Questo è uno di quei film che non mi stanco mai di rivedere (e non sono molti quelli che rientrano in questa categoria).

  E’ una storia vera.

Questo è ciò che maggiormente mi ha affascinato, e ancora mi affascina. Driss (Omar Sy) e Philippe (François Cluzet) nella realtà sono Philippe Pozzo di Borgo e Yasmin Abdel Sellou. Gli occhi di Driss guardano Philippe da uomo a uomo e non filtrano tutto attraverso la paura della sua paralisi.

Esattamente questo quello che voglio, nessuna pietà. Spesso mi passa il telefono, sai perché? Perché si dimentica. E’ vero, non ha una particolare compassione per me, però è alto, robusto, ha due braccia, due gambe, un cervello che funziona, è in buona salute. Allora di tutto il resto a questo punto, nel mio stato, come dici tu, da dove viene, che cosa ha fatto… io me ne frego.

E a volte capita di affezionarmi talmente tanto ai personaggi di alcuni film da non riuscire ad abbandonarli; e così anche con Intouchables vorrei sapere come sono andate avanti le loro vite, quali altre corse in macchina hanno fatto, quante altre feste o voli con il parapendio.

Alla ricerca di qualche informazione mi sono imbattuta subito in “Le Second Souffle”, il libro che Philippe Pozzo di Borgo ha scritto. E sarà la mia prossima lettura!

Vincitore dei premi César 2012 e Lumière 2012 (Omar Sy) e del Grand Prix al miglior film, premio per il miglior attore (François Cluzet e Omar Sy) è un peccato che non abbia vinto alcun premio per la colonna sonora. Ludovico Einaudi riesce a rendere la sospensione di alcune scene e le sue note sono le parole che riempiono gli sguardi e i silenzi. Ma … ho un debole per Einaudi.

Annunci

Ludovico Einaudi

Postato il Aggiornato il

Einaudi – Luce dei miei occhi

L’importante è riconquistare ogni giorno la serenità e la fiducia nella vita
e conquistare ogni giorno la gioia che esso racchuide.